Chi sono

Davide Albanese

 Molto piacere, quello che vedi qui nella foto sono io: Davide Albanese, il fondatore di Carichissimo e ti do il benvenuto nella mia pagina di presentazione. 

Prima di parlarti di me e dirti chi sono, facciamo un piccolo e breve salto nel passato.

Sono nato e cresciuto nella patria del caffè espresso, l’Italia. A casa mia in tavola sia a colazione che dopo pranzo non è mai mancata la moka del caffè.

Entro nel mondo del caffè a vent’anni come venditore nei bar e supermercati della zona, da subito mi sono appassionato a questo mondo.

Posso dire che è stato un vero e proprio colpo di fulmine, tant’è che dopo pochi mesi decisi di mettermi in proprio aprendo la “AC Caffè”.

Oggi sono passati sette anni e sono cambiate tante cose, io in primis, ma una cosa è rimasta sempre la stessa, il sogno.

Il mio sogno era quello di

Creare una miscela basata sulle vere esigenze dei bevitori di caffè, doveva essere meravigliosamente utile ai consumatori, sono partito con tutte le buone intenzioni per lasciare un segno nel settore del caffè.

Sognavo di esportare la mia miscela in tutto il mondo, di avere un Team di belle persone, motivate ed organizzate a svolgere il proprio ruolo.

Ho sempre avuto voglia di produrre tanta ricchezza e benessere da distribuirlo alle persone meritevoli sotto forma di posti di lavoro e a quelle bisognose finanziando associazioni di volontariato.

Si è vero, ero un ragazzo abbastanza ambizioso ma la realtà era ben diversa. Si perché il Team di belle persone non c’era, quindi la mattina ero io a fare la tentata vendita nei bar, ristoranti, uffici e supermarket.  Pomeriggio facevo da ragioniere in ufficio, e poi la sera caricavo il furgoncino per il giorno successivo!

Ah dimenticavo, ero anche il tecnico, quindi nel momento in cui un bar aveva la machina caffè guasta, dovevo mollare tutto e correre a ripararla.

 Non potevo lasciare una caffetteria ferma senza fare caffè! 

Ero molto distante dal mio sogno, mi trovavo in un vero e proprio trambusto. Mi sono privato di vivere i miei vent’anni come tutti i miei coetanei, a volte non vedevo i miei per 5 o 6 giorni.

Nonostante tutto ero felice perché ero cosciente che stessi lavorando per qualcosa che andava oltre lo stipendio, oltre un posto di lavoro.

Sono partito da sotto zero, da solo e senza grana

Partivo molto svantaggiato rispetto ai miei concorrenti principalmente per 3 motivi:

  • La mia azienda non aveva storicità da cui attingere
  • Ero l’ultimo arrivato sul mercato
  • Ero giovanissimo quindi poca credibilità

Quando andavo a proporre il mio caffè ai supermercati mi chiedevano per prima cosa chi sono e poi il prezzo, non  ho mai avuto il miglior prezzo, perché significava tradire i consumatori, andare contro i miei principi.

Invece quando andavo nei bar la situazione era ancora peggio, non mi chiedevano nient’altro che:

 “quanto mi dai?”  

allora le prime volte non sapendo rispondevo: “in che senso scusi?” e li il barista mi spiegava che le aziende di caffè davano dei “cospicui bonus” per diventare unici fornitori. 

Dalla padella alla brace, capì subito che i bar esclusi da quei meccanismi finanziari erano pochi, nonostante ciò iniziai a concentrarmi su di essi, per me era gia un grande passo infatti ero molto grato nei loro confronti, oggi  queste persone non sono più dei semplici clienti ma degli amici.

Ho capito che non potendo contare sulla storicità dell’azienda, ne sulle risorse economiche che erano molto limitate, dovevo puntare tutto sul prodotto, dovevo creare una miscela davvero differente dalle solite, che andava oltre alla Qualità, oltre l’arabica, oltre l’originalità italiana, doveva basarsi sulla vero motivo per cui le persone preferiscono il caffè al mattino a tutte le altre bevande!

Motivo per cui spesso mi sono chiesto: perché migliaia di persone in Italia e nel resto del mondo al mattino bevono il caffè?

Non avevo mai compreso il vero motivo, visto che si parlava solo di qualità e di origine arabica.

Motivo per cui ho investito molti anni nella ricerca e sviluppo:

  • Chiedevo feedback alle signore che acquistavano il caffè per casa.
  • Facevo sondaggi a campione nei bar dove veniva servito il mio caffè.
  • Chiedevo come mai ci tenevano così tanto alla bevanda magica.

Tutto questo mi ha permesso nel 2016 di unire  tutti i pezzi del puzzle, tra i discorsi fatti con numerosi consumatori di caffè, è uscito fuori quello che cercavo fin dall’inizio: Il caffè che ti da la carica: Caffè Carichissimo 

La risposta al mio interrogativo

E’ il caffè che ti dà la carica per affrontare la giornata, e la prima miscela naturale a base di columbia supremo uno dei caffè più ricchi di caffeina le altre origini sono segrete.

Oggi a sette anni di distanza siamo un grande Team composto da un reparto tecnico per le riparazioni e assistenza tecnica dei baristi, una rete vendite ben coordinata, una segreteria a disposizione dei clienti ed infine siamo online H24 sul gruppo Facebook per rispondere a qualunque domanda ci viene posta.  

Io mi occupo di coordinare e fornire supporto al team, della comunicazione in generale e di aprire nuovi mercati.

Che tu sia un bevitore di caffè, barista, titolare di caffetteria, che tu abbia un supermercato mi sento di ringraziarti per esserti interessato alla mia storia, restare in contatto ti invito ad iscriverti al nostro gruppo Facebook “Carichissimo” dove condividiamo  e riusciamo rispondere in tempo reale a tutte le vostre domande.

Ti aspetto dall’altra parte!